PUBBLICITA'
PUBBLICITA'

Archivi per la categoria ‘informazione’

PostHeaderIcon Come migliorare l’uso del paracadute

Si è svolto presso l’aeroporto di Arezzo con Alex del Cucina il corso vele necessario sia per poter partecipare agli esami della licenza di paracadutismo sia sopratutto per migliorare l’uso della vela.

Sabato mattina si è svolta la parte teorica e poi sono iniziati i lanci proseguiti nella giornata. Meno fortunato domenica interotti dal maltempo.

Qualcuno era al suo secondo corso iniziando a fare esercizi avanzati.

Partecipanti:Matteo cavalieri ,Gianfrancesco, Alessio maurelli, Simone Di Luigi, Piotta, Donato Esposito.

Complimenti e blue skies

Alex

i

PostHeaderIcon Paracadutismo attività 2011

Ecco il  programma  Marzo-Ottobre 2011

FREE-FLY appuntamenti  con:

FABIAN dei VOLARE ADREA FAST SCARAMUZZA .

Per FCL ,iniziano gli allenamenti dell’X-100,

con MARCO ARRIGO.

Ecco i dettagli delle date:

ANDREA FAST SCARAMUZZA per il FREE-FLY

12/13 Marzo -23/24/25 Aprile -14/15 Maggio -18/19 Giugno

senza costi d’iscrizione.

Ticket Lancio x Fast € 30,00 (da dividere in caso di gruppi di lavoro)

MARCO ARRIGO: FCL ,  PROGETTO X-100

Lanci con 2 Pilatus

16/17 Aprile -21/22 Maggio- 25/26 giugno -10/11 Settembre -8/9 Ottobre

Iscrizione € 40,00 ( è GRADITA la prenotazione )

Ticket € 25,00 

FABIAN dei VOLARE:     FREE-FLY

3/4/5 Giugno-15/16/17 Luglio

Senza costi d’ iscrizione.

Ticket Lancio Fabian € 35,00 (da dividere nel caso di gruppi ).

Attività infrasettimanale per   Tandem e Corsi AFF che vi aggiorneremo  appena possibile!!!

Blue skies

PostHeaderIcon Tuta alare vs. Aliante

Il famosissimo Jean Loic Albert in un’altra fantastica impresa, sempre più alla ricerca dei segreti del volo.

Il link vi condurrà sulla pagina del sito di Paramag, la rivista francese di paracadutismo, con contenuti di altissima qualità.

Buona visione!!

GUARDA IL VIDEO

PostHeaderIcon Raccomandazioni di sicurezza dall’AIP

Ai Sig. Istruttori di Paracadutismo, ai Sig. Possessori di CS, ai Sig. Direttori di SP, a tutti i Sig. Paracadutisti

Vercelli, 6 settembre 2010
Oggetto: raccomandazioni di sicurezza.

1 – Condizioni Ambientali
Si raccomanda la massima attenzione alle condizioni ambientali, che possono essere tali da dover rinunciare all’effettuazione dell’attività.
2 - Separazioni in apertura
Si raccomanda la massima attenzione affinché vengano rispettate le corrette procedure di separazione in apertura, suggerendo di innalzare, se necessario, la quota di separazione.
3 - Circuiti di traffico
Si raccomanda la separazione fisica o temporale delle zone di atterraggio e relativo spazio aereo interessato dal circuito effettuati con procedure standard (sottovento, base, finale) da quelle in cui si effettuano approcci ad alta velocità.
Si raccomanda inoltre che, al di sotto di 300 m, venga posta la massima attenzione affinché ogni paracadutista rispetti la propria separazione verticale dai paracadutisti che lo precedono.
4 - Limitazioni di utilizzo per paracadute principale
Si raccomanda che le seguenti prescrizioni, nel rispetto di quelle previste dal Costruttore, vengano applicate da paracadutisti con licenza in esercizio con esperienza fino a 600 lanci.

Non utilizzare paracadute principale:
a) di superficie inferiore a 120 piedi quadrati;
b) di superficie inferiore a 135 piedi quadrati per paracadutisti con esperienza fino a 150 lanci;
c) di tipo Cross-braced, Z-braced, Tapered ovvero di tutte le tipologie per cui il costruttore
raccomandi un carico alare superiore a 1,5.

Per l’applicazione di quanto segue, si consideri come peso applicato quello del paracadutista +10kg
di equipaggiamento.
Sono previsti 4 coefficienti di superficie minima. Leggi il resto di questo articolo »

PostHeaderIcon Come lavare la vela principale

Navigando nel web ho trovato delle interessanti indicazioni di un esperto rigger, quale Michele Tedesco, per la manutenzione della vela principale.

“La tua vela la puoi lavare usando acqua fredda e detersivo lip woolite (unico detersivo consigliato dalle ditte costruttrici).
Ti consiglio di farlo in una tinozza oppure nella vasca da bagno, crea una miscela di acqua e woolite e immergi la vela, dopo circa due ore cambia l’acqua e ripeti l’operazione.
Procurati anche una spazzola per vestiti, ma non quella che le massaie usano per lavare, ma quella a setole morbide che si usa per spazzolare i vestiti, versa un pò di woolite puro sulle macchie + scure e usando la spazzola strofina le macchie su una superficie piatta, sensa esagerare, vedrai che la situazione migliorerà……

quando hai finito risciaqua la vela un paio di volte per eliminare il detersivo e falla asciugare al riparo dal sole.
Il miracolo non te lo assicuro, ma la vela sarà certamente + pulita, ma sopratutto ricordati di piegare con una maglietta se vuoi allungare la vita della tua vela, il sudore è acido, ed io ho riparato tante vele rovinate nella cella centrale sull’estradosso, proprio la parte dove il ripiegatore ci si appoggia con il petto per sgonfiare la vela.
Blue sky
Michele

PostHeaderIcon Un bel weekend di paracadutismo

E finalmente il bel tempo ci ha permesso di fare una bell’attività.

Quasi 60 decolli, Tandem, Aff, lanci Atmonauti, 1 Airshow insomma un gran bel week end!!

GUARDA LE FOTO

PostHeaderIcon Parliamo di AAD:CYPRES la capsula di sicurezza

In questo articolo vorrei mettere in primo piano uno dei migliori dispositivi di “apertura automatica del paracadute di riserva” (Automatic Activation Device) che ha alzato in maniera considerevole la sicurezza del paracadutismo moderno.

E’  utilizzato obbligatoriamente nelle attrezzature per lanci con contenitore di tipo “tutto dietro”, ormai solo a profilo alare, degli allievi  AFF e Fune di Vincolo, nei lanci in Tandem e in generale  non ha senso lanciarsi senza , salvo casi particolari.

Nella sezione download è possibile scaricare il manuale, un capitolo lo inserito nell’articolo, che offre una serie di interessati informzioni su un utlizzo ottimale e sopratutto per evitare errori.

Allinterno del sito ufficiale tutto il resto:

www.cypres.cc/index.php?option=com_content&view=article&id=127&Itemid=1&lang=en

1. Funzionamento
1.1 Filosofia del progetto
CYPRES, acronimo di “CYbernetic Parachute RElease System”, è un dispositivo di attivazione automatico che soddisfa tutte le richieste, le necessità, e i desideri dei paracadutisti dei giorni nostri. Una volta installato non lo si sente, non lo si vede, e non se ne percepisce la presenza. Leggi il resto di questo articolo »

PostHeaderIcon Stage inizio estate 2010!!!

Prossimi appuntamenti alla Skydive Marche:
Attività infrasettimanale Martedi 27 e Mercoledi 28/4 (è preferibile dare la conferma)
corso vele dal 1 al 2 Maggio con Piergentili Stefano;
stage dal 21 Maggio al 2 Giugno con i Greci;
stage dal 12 al 27 di Giugno con i Tedeschi;
stage dal 7 al 13 Luglio con gli Spagnoli;
Al momento questi sono gli appuntamenti confermati, visitano il nostro sito, nella sezione eventi tutti gli aggiornamenti….!

Alla Skydivemarche si volaaaaaaaaaaaaa!!!!

PostHeaderIcon Foto dall’elicottero!!

Cogli l’occasione per delle foto indimenticabili in caduta libera!!

Per i paracadutisti la meravigliosa uscita dall’Ecureil..

Per i non….. un bel lancio in tandem dall’elicottero!!!

Solo questo week end!!!30/31 gen 2010

Blue skies

PostHeaderIcon Per saperne di più:il Cockpit dell’Aereo

Per tutti coloro che abbandonano un “aereo perfettamente funzionante come sport” può essere utile conoscere in via esemplificativa la strumentazione di base utilizzata dal pilota per raggiungere la quota di lancio!

Questa maggior conoscenza può migliorare il coordinamento tra il direttore di lancio e il pilota nella fase di determinazione del punto di lancio.

Interpretare le indicazioni dell’anemometro e del GPS ci permette di sapere l’intensità e direzione  del vento  alle varie quote interessate, dati molti utili per ottimizzare l’uscita in funzione delle diverse specialità effettuate dai parà ai bordo( Allievi AFF-Atmonauti-Freefly-Figure in caduta libera-Tandem etc.)

Capire le indicazioni dell’orizzonte artificiale ci permette di effettuare il punto di lancio con le ali dell’aereo parallele al suolo e il muso livellato con l’orizzonte, condizioni ottimali per un preciso punto di lancio.

Clicca per vedere gli strumenti

Clicca un Tag



Fatal error: Call to undefined function esc_url() in /web/htdocs/www.airtoair.it/home/wp-content/plugins/wordpress-mobile-pack/plugins/wpmp_switcher/wpmp_switcher.php on line 475