PUBBLICITA'
PUBBLICITA'

PostHeaderIcon Campionati Italiani Paracadutismo 2013

Ecco i primi risultati dalle gare.

Prova di stile in caduta libera

5.2.1 Scelta delle serie di stile

(1) I primi quattro round consistono in una serie di manovre individuali in caduta libera

sorteggiate dai seguenti gruppi:

1^serie       2^serie      3^serie          4^serie

giro a sx     giro a dx         giro a sx                   giro a dx

giro a dx    giro a sx         giro a dx                   giro a sx

Loop ind.   Loop ind.         Loop ind.                 Loop ind.

giro a sx    giro a dx           giro a dx                  giro a sx

giro a dx   giro a sx           giro a sx                   giro a dx

Loop ind.   Loop ind.          Loop ind.                  Loop ind.

(2) Il quinto round consiste in una serie di manovre individuali in caduta libera, scelta dai

competitori dai gruppi di cui al punto 5.2.1.(1).

5.2.2 Procedure di lancio

(1) Il lancio deve essere effettuato da una quota di 2.200 m.

(2) Il bersaglio di riferimento deve essere direttamente sottovento o sopravento. Tale

scelta sarà fatta dal cameraman in stretta collaborazione con il Giudice

all’Osservazione. I competitori devono essere informati di ogni cambio alla prima

occasione. Quelli a bordo devono essere informati prima che il velivolo inizi l’ingresso

nella nuova direzione.

(3) Il bersaglio deve essere chiaramente visibile dalla quota di lancio ed avere

approssimativamente una superficie di 200 mq. La forma ed il colore sono a

discrezione del Giudice alla Prova.

5.2.3 Ordine di lancio

L’ordine di lancio per il primo round è determinato in base al para 4.2. per il primo

round della prova di precisione. Per questo round, il capo squadra deve informare

l’organizzatore (manifest) dell’ordine di uscita nella squadra prima della loro prima

chiamata. L’ordine di lancio dopo i tagli è individuale in ordine inverso di piazzamento.

5.2.4 Procedura d’uscita

Il punto d’uscita è stabilito e controllato dai Giudici. L’ordine di uscita deve essere dato

in modo che l’angolo dell’ottica della telecamera sia tra 60 ed 80 gradi all’inizio del

primo giro Al fine di assicurare che tutti i competitori siano giudicati

approssimativamente con lo stesso angolo, i competitori devono abbandonare il

velivolo al comando d’uscita. I competitori che non rispettano questo comando non

potranno reclamare per il punteggio e non avranno diritto ad un re-jump

Lascia un Commento

Clicca un Tag



Fatal error: Call to undefined function esc_url() in /web/htdocs/www.airtoair.it/home/wp-content/plugins/wordpress-mobile-pack/plugins/wpmp_switcher/wpmp_switcher.php on line 475